La Cappella degli Scrovegni di Padova: il capolavoro di Giotto.

Padova (PD). Piazza Eremitani n. 8.

Passando davanti alla Cappella degli Scrovegni di Padova non si può nemmeno lontanamente immaginare il tesoro custodito da secoli tra le sue mura. Un poco defilata, per nulla appariscente e di dimensioni modeste, non si direbbe essere una delle principali attrazioni della città, visitata da turisti provenienti da tutto il mondo.

Secondo alcune (infondate) voci la Cappella venne fatta costruire da Enrico Scrovegni, ricco strozzino padovano, per redimere il padre Rinaldo, anche lui colpevole di usura. Enrico chiese poi a Giotto (!) di affrescarne gli interni, lavoro che venne portato a compimento in soli due anni (1303-1305).

Gli affreschi che ricoprono le pareti della Cappella degli Scrovegni ripercorrono le vicende di Maria e di Gesù Cristo, dall’annunciazione al battesimo di Gesù nel fiume Giordano, dalle Nozze di Cana all’ultima cena. La controfacciata, invece, è interamente dipinta con una straordinaria rappresentazione del Giudizio Universale.

Da quando la Cappella è passata nelle mani del Comune di Padova, nel 1880, è stata oggetto di continui restauri ed interventi volti a preservare la bellezza di questi dipinti dall’inestimabile valore. Per salvaguardare lo stato degli affreschi, inoltre, l’ingresso alla Cappella degli Scrovegni è limitato a gruppi di massimo 25 persone; durante il quarto d’ora antecedente la visita, queste vengono trattenute in una stanza con un particolare impianto di trattamento dell’aria, il Corpo Tecnologico Attrezzato. Nessuna noia: nel C.T.A. ci si può sedere comodamente e guardare un interessante filmato che illustra la storia della Cappella.

La visita vera e propria, purtroppo, dura solamente 15 minuti, dopodiché si è invitati ad uscire per lasciare spazio al gruppo successivo. Dico “purtroppo” perché non basterebbe una giornata intera per ammirare e comprendere ogni aspetto di questo capolavoro.

Le pareti della Cappella degli Scrovegni di Padova
Statue all'interno della Cappella degli Scrovegni
Il soffitto della Cappella degli Scrovegni
Dettagli della Cappella degli Scrovegni

La mostra itinerante

Per chi non avesse la possibilità di recarsi a Padova, è in corso una mostra itinerante chiamata “Il Vangelo secondo Giotto”, dove è possibile ammirare una fedele riproduzione fotografica (in scala 1:4) delle pareti della Cappella degli Scrovegni. La mostra, in questi giorni a Bibione, andrà a toccare diverse località italiane.

Jess

Informazioni utili

Orari: Tutti i giorni dalle 09.00 alle 19.00. Chiuso a Natale, Santo Stefano e Capodanno.

Prezzi:

Intero €. 13,00

Ridotto €. 8,00 (tesserati AIDO, ADA, WWF, Amici dei Musei non di Padova, Croce Rossa Italiana, Italia Nostra; dipendenti del Comune di Padova; possessori del biglietto d’ingresso al MUSME entro un mese dalla visita)

Ridotto €. 6,00 (6/17 anni; studenti fino a 26 anni; over 65)

Altre convenzioni le trovate QUI.

Accessibilità: Accessibile anche a persone con disabilità.

Parcheggio: Non vi è un parcheggio dedicato, ma ce ne sono nelle strette vicinanze.

Bar: Presente.

WC: Presente.

Sito ufficiale

Ti potrebbe interessare anche...

Giro del Lago di Garda in macchina, tra panorami mozzafiato. Il giro del Lago di Garda è una di quelle cose che meritano di essere fatte almeno una volta nella vita. Lungo le sponde del Benaco è facile imbat...
Parco Giardino Sigurtà: l’eden nel cuore del Veneto. Valeggio sul Mincio (VR). Via Cavour n. 1. Così recita il Messaggio della fratellanza, scolpito su una pietra tombale romana incontrata lungo il su...
Aquardens: un pomeriggio al parco termale più grande d’Italia. Pescantina (VR). Via Valpolicella n. 63. Dopo una settimana di (più o meno) duro lavoro, cosa ci può essere di meglio di un pomeriggio alle terme?...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio
Scroll Up