Noleggio auto in vacanza: come funziona?

Noleggiare un’automobile è spesso fondamentale durante un viaggio: basti pensare agli on the road, vere e proprie avventure su strada alla scoperta dell’anima nascosta di un Paese. Se in Italia e nelle nazioni limitrofe è possibile spostarsi utilizzando la propria macchina, quando c’è un volo di mezzo la situazione si fa più critica. Per fortuna esistono le compagnie di autonoleggio! Quest’estate, per la prima volta, ci siamo dovuti affidare ad una di queste compagnie per la nostra vacanza in Irlanda. I dubbi e le paure mi hanno accompagnata dal momento della prenotazione a quello della riconsegna dell’auto una volta giunti a Dublino, ma alla fine è andato tutto benissimo! Vi racconto la mia esperienza, con la speranza di tranquillizzarvi un po’ se vi trovate nella mia stessa situazione pre-partenza. 😉

Inizio col dirvi di cominciare le ricerche con molto anticipo, soprattutto se dovete recarvi in una località particolarmente gettonata per il fly & drive. Per colpa della mia indecisione, noi abbiamo aspettato a lungo, e alla fine abbiamo pagato parecchio (circa 400 euro per 4 giorni!).

Le più famose compagnie di autonoleggio sono Hertz, Avis, EuropCar, Budget, Alamo, Sixt e Thrifty. La “notorietà” può tornarvi utile per le numerose recensioni ed esperienze dirette che potrete raccogliere prima di arrivare al dunque, ma anche le compagnie locali si possono rivelare convenienti ed affidabili! Vi suggerisco di consultare i comparatori di prezzi come RentalCars o AutoEurope per avere un’idea indicativa dei costi che andrete ad affrontare, confrontando le diverse compagnie di autonoleggio. Alcuni si affidano a questi intermediari per il noleggio vero e proprio, io invece ho preferito rivolgermi direttamente alla compagnia di autonoleggio. Più avanti scoprirete il perché…

Il prezzo base dell’autonoleggio è solitamente molto ragionevole (anche il nostro lo era). A questo, però, bisogna aggiungere i costi accessori e, soprattutto, l’assicurazione.

I costi accessori

GPS, seggiolino, guidatore aggiuntivo… tutto ha un prezzo!

Noi abbiamo optato per Google Maps, ci siamo armati di power bank e abbiamo risolto il problema del navigatore senza spendere un centesimo.

L’unico costo accessorio a mio avviso indispensabile per i viaggi on the road è quello per il guidatore aggiuntivo (circa 10 euro al giorno): fa sempre comodo avere la possibilità di darsi il cambio in caso di stanchezza o malessere.

Inoltre tenete conto che, se scegliete di ritirare la macchina in un determinato posto e riconsegnarla in un altro, dovrete pagare la cosiddetta “tassa di sola andata”.

L’assicurazione

Per trascorrere una vacanza serena, è fondamentale stipulare un’assicurazione con la compagnia di autonoleggio prescelta.

L’assicurazione base è solitamente inclusa nel prezzo e può comprendere la responsabilità civile verso terzi, l’assistenza stradale e la riduzione della responsabilità economica per danno e furto. Tenete conto che con questo tipo di assicurazione verrà bloccata una franchigia sulla vostra carta di credito (a partire dai 1.500 Euro! 😨). D’altro canto, anche le compagnie si devono tutelare per far fronte ad eventuali ammaccature, graffi o addirittura furti, no?

Il mio consiglio, soprattutto in caso di guida “dal lato sbagliato”, è quello di richiedere l’azzeramento della franchigia o supercover. Il prezzo di questa opzione si aggira attorno ai 20 euro al giorno, ma credetemi, vi eviterà un sacco di patemi! In questo modo nessuna somma di denaro verrà bloccata sulla vostra carta e non dovrete rendere conto di eventuali danni al veicolo.

Se scegliete di prenotare l’auto tramite un intermediario, la compagnia di noleggio non riconoscerà il vostro azzeramento di franchigia; tenterà quindi di proporvelo a sua volta e vi tratterrà comunque una cospicua somma di denaro. In caso di eventuali danni, piccoli o grandi che siano, vi dovrete rivalere sull’intermediario, che vi restituirà la somma dovuta (in tempi spesso piuttosto lunghi).

Come funziona il noleggio auto in vacanza?

Noi abbiamo scelto la compagnia Budget (prenotando direttamente sul sito irlandese) e ci siamo trovati davvero bene. È stato tutto molto semplice e veloce.

Una volta giunti presso il banco dell’autonoleggio abbiamo consegnato la nostra prenotazione. L’addetto ha chiesto la patente di entrambi i guidatori e successivamente mi ha fatto fare un paio di firme. Ho pagato immediatamente l’importo del noleggio con carta di credito e pin alla mano (Attenzione! La carta di credito – non prepagata – con la quale noleggiate e pagate l’auto deve essere intestata a chi sottoscrive il contratto, e quindi al guidatore principale). Avendo scelto l’opzione PIENO-PIENO, che vi consiglio, mi sono stati trattenuti circa 100 euro per il carburante già presente nell’automobile (riportandola con il pieno la somma mi è stata restituita). Dopodiché mi sono state consegnate le chiavi dell’automobile, ritirata nel giro di pochi minuti al parcheggio vicino all’aeroporto. Pronti, via!

La riconsegna è stata altrettanto rapida: ritiro delle chiavi, controllo del livello di carburante e accredito della somma precedentemente trattenuta.

La nostra prima esperienza è stata molto positiva. Le recensioni sul web relative alle varie compagnie possono essere da brivido, lo so. Ma vi invito a tenere conto della presunzione di tante persone che spesso non leggono le condizioni contrattuali oppure non si informano a dovere, e vogliono comunque avere ragione. A prescindere.

Voi avete mai noleggiato un’auto in vacanza? Con quale compagnia? Se vi va, raccontatemi la vostra esperienza! 🙂

Jess


Iscriviti alla newsletter e ricevi in omaggio la To Do List di viaggio! Inoltre, una volta al mese, ti invierò tante idee e consigli per il tuo tempo libero! 😀

*Campo obbligatorio

Iscrivendoti dichiari di aver letto e accettato la privacy policy.

4 commenti su “Noleggio auto in vacanza: come funziona?”

  1. Pingback: Una settimana in Irlanda: informazioni utili. • CounTrips

  2. Pingback: Come prenotare le vacanze da soli in 5 passi + 1. • CounTrips

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio
Scroll Up