Organizzare vacanze da soli

Come prenotare le vacanze da soli in 5 passi + 1.

Al giorno d’oggi, come ben sapete, sempre più persone scelgono di prenotare le vacanze da soli, senza l’appoggio di un’agenzia viaggi, che sia per il risparmio o per la comodità di aggiudicarsi un hotel con un semplice click, stando comodamente seduti sul divano di casa.
Visto che le persone che conosco mi chiedono spesso aiuto e io stessa mi diverto a setacciare il web alla ricerca di informazioni utili, ho pensato di scrivere questa mini-guida per coloro che si sono sempre affidati ad un’agenzia, oppure ad amici più navigati, e che quest’anno vogliono provare a farlo da soli. È davvero semplice, credetemi, almeno per quanto riguarda i viaggi classici (viaggi on the road o particolarmente avventurosi non li ho ancora sperimentati).
Ecco come mi muovo io di solito.

 

1. Stabilire il budget.

Questo punto (che dipende solo e soltanto da voi) è fondamentale per procedere. Dovete tener conto di trasporti e alloggio, innanzitutto, ma anche delle spese per il cibo e per le principali attrazioni che volete includere nel vostro itinerario. Non indifferenti sono anche le spese per i mezzi pubblici, a meno che non siate instancabili camminatori! Io solitamente tengo come riferimento la metà di uno stipendio; non voglio certo arrivare a settembre con i sensi di colpa!

 

2. Prenotare i mezzi di trasporto.

Se volete viaggiare in macchina, il problema non si pone, ma per quanto riguarda aerei e treni è bene muoversi per tempo. Se per prenotare un viaggio su rotaie sono sufficienti due/tre mesi di anticipo (tenete d’occhio le frequenti offerte di Italo Treno!), per quello in aereo è meglio iniziare a tenere sotto controllo i voli almeno sei mesi prima (se la vostra destinazione è vicina) o anche un annetto se si tratta di voli intercontinentali. Ricordate che per farlo è necessario possedere una carta di credito.

 

3. Prenotare l’alloggio.

Mi raccomando, se manca ancora molto tempo al vostro viaggio, controllate che sia possibile cancellare la prenotazione senza alcun costo (o, al massimo, pagando soltanto la prima notte). Se invece non manca molto, potete anche rischiare con una tariffa non rimborsabile, che vi permette di risparmiare qualcosina.
Io solitamente mi affido a Booking: una volta impostati i filtri in base alle mie esigenze e individuata la struttura, controllo le recensioni su TripAdvisor e dò un’occhiata generale al sito ufficiale.

 

4. Reperire informazioni.

A questo punto, non vi resta che fare scorta di informazioni riguardanti le attrazioni che volete visitare, i posticini carini dove fermarvi per il pranzo, le attività particolari che stuzzicano la vostra curiosità. Segnatevi i giorni e gli orari di apertura (occhio alle chiusure straordinarie in occasione delle festività!), il costo dei biglietti, gli indirizzi e i mezzi pubblici necessari per raggiungerli dal vostro hotel. Soprattutto, non preoccupatevi se sono troppi: può essere che per una visita ci voglia meno tempo del previsto, e che vi avanzi qualche ora qua e là!

 

5. Definire l’itinerario.

A meno che non siate persone che amano improvvisare in base all’umore del giorno, vi consiglio di stabilire un itinerario su cosa vedere a grandi linee durante il vostro viaggio.
Io inizialmente organizzavo le giornate minuto per minuto (pazza!), ora invece raggruppo le varie attività per zona, in modo da ridurre al minimo gli spostamenti e avere giornate più “flessibili”.

 

6. Partire!

Per questo punto non servono spiegazioni… vero?! 🙂

 

Ricapitolando…

Prenotare le vacanze da soli

 

Spero che questa mini-guida su come prenotare le vacanze da soli vi sia stata utile!

Se avete domande da fare, non esitate a scriverle nei commenti!

Jess

Ti potrebbe interessare anche...

Booking: istruzioni per l’uso. Booking.com, da quando ho iniziato a viaggiare in autonomia, rappresenta la salvezza. Quando ho bisogno di cercare una sistemazione, ormai vado sul...
Il weekend fuoriporta: cosa metto in valigia? Donne, considerato che (il più delle volte) gli ometti devono ricordarsi giusto un paio di boxer e lo spazzolino da denti, mi rivolgo voi. Se la va...

10 commenti su “Come prenotare le vacanze da soli in 5 passi + 1.”

  1. Alessandra

    Molto interessante questo post, anche perché sto iniziando ad organizzare un viaggetto a Cracovia a fine dicembre. Mi sono sempre affidata all’agenzia, ma questa volta voglio provarci da sola. Penso che comunque la vacanza inizi già con la programmazione a casa… è molto bello farlo!

    1. Bravissima, fai bene a provarci da sola questa volta! Vedrai che è davvero facile! Hai ragione, i viaggi iniziano ben prima della partenza 😊

  2. Beh, mi sembra che in poche righe hai sintetizzato alla perfezione l’iter da seguire. Semplice, veloce e pratiche. Queste sono le guida che mi piacciono!

    1. Dev’essere bello anche improvvisare! Io, purtroppo, sono una maniaca dell’organizzazione, perciò… 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.