Una mucca nei pressi del Rifugio Serot

Rifugio Serot: tutti gli ingredienti per un weekend da sogno!

Roncegno Terme (TN). Località Serot n. 1.

Sei in ritardo. Sei in maledetto ritardo.
È fine luglio e devi ancora prenotare le vacanze.
Sei indecisa tra lo sborsare 300 euro a notte per un hotel con scarafaggi a Campiglio, o spenderne 100 per un b&b in un paesino in mezzo al nulla più assoluto.
E per non farti mancare nulla, puoi andare in ferie soltanto la settimana di Ferragosto.
È fine luglio, e persino Booking è un po’ restio a venire in tuo soccorso.

Poi avviene il miracolo. Di quelli che stenti a crederci, e ti aspetti una fregatura appena dietro l’angolo. Ma in questo caso di fregature non ce ne sono (a parte un inconveniente con la macchina, che ha deciso bene di darci problemi durante la salita).
Il nostro miracolo personalizzato per l’estate 2017 si chiama Rifugio Serot.

Rifugio Serot

Sulla catena del Lagorai, in Trentino, il Rifugio Serot se ne sta appollaiato a 1640 metri di altezza, circondato da numerose malghe e sentieri più o meno impegnativi dove testare la propria resistenza (o la capacità di sopportazione del proprio partner).

La strada che porta al Rifugio Serot non è esattamente delle migliori: in salita, stretta e tortuosa, ve la consiglio solo se avete una macchina che non fa i capricci. Ma lo spettacolo, una volta in cima, è capace di compensare ogni “fatica”.

Località Serot Trentino-Alto Adige

Per il nostro soggiorno (purtroppo di sole due notti) abbiamo scelto la mezza pensione, con colazione e cena, ma alla fine ci siamo fermati al Rifugio Serot anche per il pranzo. Noi non avevamo molte alternative in realtà (la macchina giaceva abbandonata nel parcheggio e a piedi non potevamo spostarci granché) ma credetemi, dopo aver assaggiato la cucina del Rifugio… le alternative ve le scorderete anche voi in un batter d’occhio! Che dire, non ho mai mangiato così bene in vita mia, MAI. Piatti tipici, ogni giorno diversi e preparati in casa, presentati in maniera impeccabile: un piacere per gli occhi e per il palato.

Il panorama dal Rifugio Serot

La camera mansardata che ci hanno assegnato era meravigliosa, quasi interamente in legno, con bagno privato e doccia spaziosa. Accogliente e pulita, era fornita di tutto il necessario e anche qualcosina in più: asciugamani, biancheria, connessione wi-fi e un balcone affacciato sullo splendido paesaggio circostante.

Quel che più ci ha stupito del Rifugio Serot, comunque, è stato il prezzo. Un pasto con tutti i crismi si aggira intorno ai 20 euro. Non male, eh? Mentre il pernottamento con colazione costa circa 70 euro (in due) in alta stagione (+ 18 euro a persona di supplemento per la mezza pensione).

Il Rifugio Serot avvolto nel buio

Il Rifugio Serot è speciale, credetemi. La brezza leggera, lo scampanellio delle mucche, il silenzio magico che circondava il Rifugio al calar della sera, quando gli altri ospiti erano ancora con le gambe sotto il tavolo… tutto questo ha lasciato in me un bellissimo ricordo, fatto di pace e calde risate. Tre giorni senza televisione, senza negozi, senza strade trafficate o pettegolezzi inutili, senza pensare ad abbinare i vestiti, a stirare i capelli, a scegliere la borsa giusta o chissà cos’altro. Forse per lunghi periodi diventa un poco difficile, ma per una vacanza è l’ideale. È l’ideale per rinascere.

Grazie Rifugio Serot.

Jess

 

Sito ufficiale

Pagina Facebook

Ti potrebbe interessare anche...

Giro del Lago di Garda in macchina, tra panorami mozzafiato. Il giro del Lago di Garda è una di quelle cose che meritano di essere fatte almeno una volta nella vita. Lungo le sponde del Benaco è facile imbat...
Un pomeriggio al MUSE, il Museo delle Scienze di Trento. Trento (TN). Corso del Lavoro e della Scienza n. 3. Progettato dall'architetto Renzo Piano e inaugurato nel 2013, il Muse, ovvero il Museo delle Sc...
Dove dormire a Trento: l’Agritur alla Veduta. Trento, Frazione Cognola (TN). Via alla Veduta n. 148. Se state programmando un weekend nel capoluogo trentino, l'Agritur alla Veduta è la base ide...
Il Lago di Tenno, una perla a due passi da Riva del Garda. Tenno (TN). Poco distante da Riva del Garda c’è un piccolo gioiellino incastonato nel verde: il Lago di Tenno. Ammetto di essere stata scettica,...

6 commenti su “Rifugio Serot: tutti gli ingredienti per un weekend da sogno!”

  1. Alessandra Cortese

    Io adoro la montagna con i suoi ritmi, i suoi silenzi, la sua cucina saporita. Non vedo l’ora che arrivi agosto per tornare in Alto Adige e tu con questo post mi hai fatto venire ancora più nostalgia di quei posti!! ❤️

    1. Che bello, bravissima! Anch’io ho sempre una grande nostalgia della montagna, la amo proprio. Goditela tutta ad agosto! 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.