Una settimana in Irlanda

Una settimana in Irlanda: informazioni utili.

Per inaugurare la nuova rubrica mensile dedicata all’Estero, ecco a voi il primo post relativo al nostro ultimo viaggio in Irlanda, con alcune informazioni che spero possano tornarvi utili nel caso vogliate organizzare una vacanza nella meravigliosa Isola di Smeraldo. Seguiranno, nei prossimi mesi, articoli dettagliati su ciò che più ci ha colpito durante questo bellissimo viaggio e sulle strutture scelte per i nostri pernottamenti.

Come raggiungere l’Irlanda

Noi abbiamo volato con Ryanair, come sempre, e ci siamo trovati molto bene anche stavolta. Abbiamo scelto, per l’andata, la tratta Bergamo – Knock e per il ritorno la tratta Dublino – Bergamo. In questo modo abbiamo ottimizzato gli spostamenti e anche risparmiato qualcosina.

Prenotando a marzo per agosto, abbiamo speso 313 euro a persona scegliendo la tariffa PLUS, comprensiva di scelta posti, imbarco prioritario, bagaglio da stiva da 20 kg e doppio bagaglio a mano; abbiamo inoltre acquistato i posti con maggiore spazio per le gambe (si sa, su Ryanair si viaggia un po’ stretti). Se il vostro budget è più alto del nostro, una compagnia di tutto rispetto che vola in Irlanda è la Aer Lingus.

Dove dormire

A Galway abbiamo soggiornato al Glen Villa di Salthill, spendendo 320 euro in camera matrimoniale per 4 notti con abbondante colazione irlandese. Abbiamo prenotato su B&B Ireland.

A Dublino abbiamo dormito all’Errigal Guest House di Drumcondra, spendendo – per 3 notti – 294 euro per una camera matrimoniale con colazione fai-da-te, prenotando direttamente sul sito del b&b.

Come potete vedere, abbiamo scelto di soggiornare un po’ al di fuori del centro, a causa dei prezzi per noi eccessivi. Non è stato un problema perché a Galway avevamo la macchina e a Dublino i mezzi pubblici sono comodi e frequenti.

Come spostarsi

Per muoverci nei dintorni di Galway e arrivare poi a Dublino abbiamo noleggiato un’auto sul sito Budget.ie, spendendo 392 euro per 4 giorni. Non è poco, lo so, ma il prezzo era giustificato dall’alta stagione e dal fatto che abbiamo aspettato un po’ troppo a prenotare. Sono certa che in altri periodi dell’anno ci siano tariffe ben più competitive! Abbiamo scelto Budget.ie perché offriva esattamente quel che volevamo, con la possibilità di prenotare il tutto online senza avere ulteriori pensieri all’arrivo (non siamo molto ferrati con l’inglese e volevamo evitare spiacevoli incomprensioni). Il noleggio, in particolare, comprendeva, oltre all’assicurazione base, l’azzeramento della franchigia, l’assicurazione sui cristalli e un guidatore aggiuntivo.

Per spostarci a Dublino, invece, abbiamo acquistato la Leap Visitor Card, una tessera che permette l’utilizzo di qualsiasi mezzo pubblico. Noi abbiamo optato per quella da 3 giorni (ma c’è anche da 1 e da 7), e l’abbiamo pagata 19,50 euro. Comprende anche il bus da/per l’aeroporto e la DART, con la quale è possibile raggiungere i vari paesini lungo la costa (Howth, Malahide, ecc.). Noi l’abbiamo acquistata perché il nostro b&b si trovava a Drumcondra e dovevamo utilizzare i mezzi ogni giorno per raggiungere il centro della città. Se invece decidete di soggiornare nella zona centrale, la LVC non è strettamente necessaria, poiché le varie attrazioni sono piuttosto vicine tra loro.

Come vestirsi

A cipolla, senza alcun dubbio! In Irlanda il tempo è dispettoso, è possibile svegliarsi con il sole e ritrovarsi sotto un acquazzone mezz’ora più tardi! Perciò via libera a giacche antivento e k-way; gli ombrelli invece sono sconsigliati a causa del forte vento. Se fate delle escursioni, indossate scarpe da ginnastica o da trekking (meglio se impermeabili) e portate con voi dei calzini di ricambio (non si sa mai!). L’abbigliamento in Irlanda è piuttosto informale, perciò evitate outfit eccessivamente eleganti a meno che non abbiate in programma qualche evento particolare. Jeans, t-shirt, tute e felpe saranno i vostri migliori amici. 😉

Cosa mettere in valigia

A parte i classici accessori, per le vostre vacanze in Irlanda non dimenticatevi di portare con voi:

  • adattatori per le prese di corrente: in Irlanda le prese hanno tre buchi rettangolari;
  • power bank: nel caso usiate il vostro smartphone come navigatore, è essenziale;
  • mascherina per dormire: questa a me mancava, ma vista l’assenza di persiane mi sarebbe proprio tornata utile!

Quanto costa l’Irlanda ad agosto

Per la nostra settimana in Irlanda nel periodo di Ferragosto (8 giorni e 7 notti), abbiamo speso in totale circa 1.200 euro a testa. Sembravano tanti anche a noi, all’inizio, ma non ce ne siamo affatto pentiti. L’Irlanda è un Paese meraviglioso, e vale ogni singolo euro speso.


Spero di essere stata abbastanza esaustiva… In caso contrario, vi invito a scrivere nei commenti ogni domanda o dubbio vi venga in mente. Sarò felicissima di aiutarvi! 🙂

Jess

Ti potrebbe interessare anche...

Isole Aran: gita di un giorno su Inisheer. Sono certa abbiate già sentito parlare dei famosi maglioni di lana delle isole Aran, non è così? Sono conosciuti, oltre che per l’indubbia qualità, p...

8 commenti su “Una settimana in Irlanda: informazioni utili.”

  1. Pingback: Isole Aran: gita di un giorno su Inisheer. • CounTrips

  2. Non sai con che gioia (e probabilmente anche qualche lacrimuccia) seguirò e leggerò i tuoi prossimi articoli sull’Irlanda, meta anche delle mie vacanze di questo agosto!
    Faremo un bel botta e risposta 🙂

    1. Non vedo l’ora di leggere anch’io i tuoi post al riguardo! 😀 Ma altro che lacrimuccia… sarò un fiume in piena! Con la testa sono ancora là, riguardo le foto, ascolto Whiskey in the Jar e Molly Malone, ripenso a tutte le meraviglie che ho avuto la fortuna di vedere… Ho lasciato là un pezzetto del mio cuore, davvero!

    1. Grazie di essere passata, Laura, e grazie dei complimenti! 😊 Alex è stato fortunato ad esserci già andato 3 volte, spero che la prossima volta possa scoprire anche tu questa meravigliosa isola! ❤️

  3. Direi che con i costi siete stati bravissimi perché sono stata in Irlanda diverse volte, e le cifre più o meno sono quelle! Non avevo mai pensato di arrivare a Dublino e ripartire da un altro aeroporto (o viceversa) – segno per la prossima volta.
    L’Irlanda è un’isola che ti rimane nel cuore, o almeno per me è stato così. Non vedo l’ora di leggere i prossimi post dettagliati.

    1. Ti ringrazio, Silvia! È stato comodissimo sfruttare due aeroporti, e alla fine il noleggio auto ha subito un aumento di soli 60 euro che abbiamo risparmiato volando a Knock. 😊
      Vero, ti resta nel cuore, infatti abbiamo deciso di non far passare troppi anni prima della nostra prossima visita all’Isola di Smeraldo! ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company
Scroll Up